Intervista a Marina Liuzzi su Minibasket e Settore Giovanile

La Lapietra Action Now Monopoli, dopo la vittoria nello scorso turno casalingo contro Cassino, è pronta per l’ultima gara del 2021 in trasferta a Reggio Calabria. Insieme alla prima squadra, il fiore all’occhiello della società, è anche il Settore Giovanile e il Minibasket. In rappresentanza di entrambe le categorie, è intervenuta Marina Liuzzi che ha risposto ad alcune nostre domande.

Buongiorno Marina, con la nascita della Società hai ricoperto il ruolo di Presidente e la Prima Squadra ha centrato l’obiettivo della Serie B. Oggi sei il Vice Presidente con la delega al settore giovanile. Quella che era all’inizio la sfida di una “neofita del basket” sta diventando una passione? Stai assumendo un ruolo sempre più operativo nella Società. Quale è la tua idea di settore giovanile?

Ho conosciuto questo sport, purtroppo, solo da qualche anno. Come tutti sono stata felice di poter dare una mano per contribuire alla crescita della Società. Ciò mi ha permesso di entrare in un mondo per me nuovo. Unica donna tra i Soci, ho avuto il privilegio di essere designata Presidente. La grande responsabilità affidatami ha significato un impegno notevole. Chi mi conosce sa che mi piacciono le sfide e che metto il massimo impegno. Ho quindi iniziato a studiare il basket con piglio accademico, regole di gioco e anche fuori dal perimetro del campo, ingaggi, acquisti, cessioni. Tutto il mio tempo libero è stato dedicato all’apprendimento. Giorno dopo giorno mi sono appassionata sempre più e oggi ritengo questa realtà una parte di me. Durante il mio mandato la Prima Squadra ha realizzato un salto di qualità notevole, accedendo al campionato di Serie B. Proprio durante la mia Presidenza ho avuto modo di guardare a questo sport da un punto di vista privilegiato. Da lì l’idea del settore giovanile. Si tratta infatti di un progetto imprescindibile per una Società che ha degli obiettivi trasversali e punta alla crescita generale, non solo verticale. Il settore giovanile offre molte opportunità alla Società e credo soprattutto al tessuto sociale della nostra città.

Quanto è importante fare sport da subito?

Lo sport riveste un ruolo fondamentale nella vita dei bambini e degli adolescenti. Grazie a stuti scientifici conosciamo già l’apporto positivo che fornisce in termini di crescita e salute, a me piace sottolineare specialmente, di quanto faccia bene alla salute emotiva. Da buon maestro di vita lo sport permette esperienze fondamentali come l’autodisciplina e lo spirito di sacrificio per raggiungere gli obiettivi, ma è negli sport di squadra che possiamo notare gli effetti migliori. In questi i bambini si relazionano sin da piccoli con gli altri, imparando valori come l’amicizia, il rispetto e la condivisione. Ma non solo. Penso anche all’autostima, alla capacità di affrontare i problemi insieme, alla possibilità di diventare leader. La nostra società è connotata da un tratto a volte eccessivamente individualista, questa è l’occasione migliore per riappropriarci dello spirito di condivisione, della collettività. Lo Sport contribuisce allo sviluppo del bambino sia psicologico che sociologico. È un utile strumento di apprendimento delle regole di vita. Si impara giocando.

Oltre ad essere la fucina dei “campioni del futuro” in chiave strettamente sportiva, pensi ad un ruolo sociale del settore giovanile del basket?

Ho potuto sperimentare gli effetti positivi che questo sport trasmette a chi lo pratica. Ne abbiamo bisogno specialmente dopo un lungo periodo di isolamento forzato. Ciò ha comportato notevoli effetti in special modo sugli adolescenti e sui bambini. Quando abbiamo deciso di iniziare questa avventura e di aprire le porte della nostra realtà ai piccoli è stato proprio con tali motivazioni e con una visione d’insieme che andava oltre lo sport stesso. Consegnare ai bambini e agli adolescenti un nuovo spazio d’incontro, di confronto e di stimolo per la crescita comune. Durante la pandemia ho avuto modo di trascorrere molto tempo con le mie due nipotine che si sono rivelate un importante stimolo di riflessione. Ho capito che dovevo e potevo fare qualcosa per loro e per tutti i bambini che sono stati costretti a “non vivere” insieme. Ho quindi portato entrambe alle giornate di orientamento e sono felice che una delle due abbia scelto di continuare su questa strada, l’accompagno personalmente a tutti gli allenamenti e incontri.

Avete in mente iniziative nelle scuole?

Il progetto è di crescere in termini mediatici per permettere a tutti di conoscere il mondo del basket e la nostra realtà. In questi mesi stiamo dialogando con tutte le scuole per realizzare una strategia comune e costruire la migliore offerta possibile. Abbiamo sollecitato per questo anche il Comune nella persona del Sindaco Angelo Annese, degli Assessori e di tutta la Giunta Comunale. Vederli tutti alle partite anche come tifosi ci fa confidare nella più ampia collaborazione. Si parla del futuro dei nostri bambini e dobbiamo essere una Squadra anche fuori dal campo.

Come nasce il rapporto di collaborazione con la U. S. (Universo Sportivo)?

Occorre partire da una consapevolezza di fondo e da una visione strategica. Diventare un unico polo attrattivo ci permetterà di concentrare gli sforzi e le risorse in un’unica direzione, amplificando la forza e migliorando l’efficacia. Ognuno porterà il proprio contributo per un obiettivo comune in cui vinceranno tutti, in special modo i bambini e gli adolescenti.

Monopoli come terra di basket ha diverse realtà giovanili, perché sceglier la Lapietra Action Now? Che legame c’è, praticamente con la prima squadra?

Durante il mio periodo di Presidenza, la prima squadra è approdata in serie B. Subito dopo l’euforia generale questo ha voluto dire affrontare nuove sfide e realizzare nuovi piani. Ci siamo resi subito conto della grande opportunità che potevamo offrire alla città con l’avvio di un progetto che avrebbe permesso nel medio periodo di autoalimentare la prima squadra, scoprire nuovi talenti e proiettarli nello sport professionistico. In questo caso la prima squadra deve essere un modello a cui guardare e ambire e viceversa il settore giovanile è la nostra grande opportunità non solo per scoprire nuovi talenti ma, soprattutto, per aiutarli a crescere e accompagnandoli nel loro percorso.

Chi può iniziare a giocare a basket con la Lapietra Action Now? Quanti corsi ci sono? Quanti campionati giovanili disputate? Come si fa ad iscriversi?

Tutti possono giocare a basket con Lapietra Action Now!

Le iscrizioni sono sempre aperte e si inizia dai 5 anni. Ad oggi gli atleti sono circa 150, tra minibasket e settore giovanile. I mini-atleti sono seguiti da istruttrici tesserate e affermate, quali Laura Todisco, Viviana Palmitessa e Morena Grobova; seguono i ragazzi del settore giovanile, Sergio Carolillo per l’under 19, Giuseppe Lovecchio (assistente prima squadra) Alessandro Ostuni, Massimo e Mattia Cafarella ed il preparatore sportivo Antonio Lacalandra. I gruppi del settore giovanile sono Under 14 – 15 – 17 – 19, ai quali va il mio plauso. Si disputano partite con cadenza settimanale. I risultati dell’eccellente lavoro svolto e dallo spirito di squadra tra i ragazzi sono sotto gli occhi di tutti. Ad oggi i nostri ragazzi sono imbattuti, in ogni gruppo. Ritengo sia un ottimo risultato ed un punto dal quale partire. Dopo 2 anni di stop la voglia di ripartire è davvero tanta. A noi il compito di fare bene, non solo di quindi di far appassionare i più giovani ma anche di guidarli con lo spirito giusto. Per iscriversi basta contattare la Segreteria nella persona di Alessandra Lacatena ai seguenti recapiti: anmonopoli2019@gmail.com, o attraverso il nostro canale social, alla pagina Facebook https://www.facebook.com/ActionNow2019

Lunedì 20 dicembre presso la Tendostruttura in Via Pesce, la società sarà lieta di dare ad ogni atleta (minibasket e settore giovanile) un omaggio natalizio, nel rispetto delle regole anticovid.  I ragazzi saranno suddivisi per gruppi e muniti di mascherina e negli orari già indicati dagli istruttori. La società approfitterà di questa giornata per ringraziare i rispettivi main sponsor, Farmacia Brunetti e White Wise, con la presenza continua e costante di Fratelli Lapietra.