Lapietra Monopoli beffata all’ultimo secondo: a Reggio Calabria decide Balic da centrocampo

I monopolitani si fanno rimontare un vantaggio di 6 punti negli ultimi tre minuti e sprecano la palla della vittoria

Un incredibile mix tra sfortuna, ingenuità e follia costa alla Lapietra Action Now Monopoli una partita che sembrava già vinta. È il più classico tiro della disperazione da centrocampo di Balic, all’ultimo secondo, a regalare a Reggio Calabria un successo che sembrava quasi impossibile ad un minuto dal suono della sirena, con gli uomini di Carolillo che sembravano avere la vittoria in mano. Come se non bastasse, negli ultimi dieci secondi, doppia beffa: palla in mano Monopoli che può decidere di accontentarsi di andare all’extra-time o rischiare il tiro; Vanni Laquintana sbaglia la conclusione della vittoria a due secondi dalla fine e, beffa nella beffa, è Balic, che per una strana legge del contrappasso, lo scorso anno era a Pozzuoli ed era in campo nella clamorosa rimonta della semifinale play-out, a cercare la fortuna da centrocampo quando ormai tutti pensavano al supplementare. Ma il pallone rimbalza sul ferro, si alza di mezzo metro e poi ricade beffardamente nella retina, facendo esplodere i padroni di casa e gettando nell’incredulità i monopolitani. La partita sta tutta qua. Dopo un pessimo inizio, con Reggio Calabria in vantaggio di 11 al termine del primo quarto, la Lepietra piazza un ottimo secondo quarto e va al riposo in vantaggio di 4 (33-37). Grande equilibrio anche dopo l’intervallo lungo, anche se Monopoli inizia meglio con due canestri di Ragusa e Sabbatino che portano il parziale sul 33-41. Al 23’ Vanni Laquintana firma il +9, ma Reggio Calabria rosicchia qualche punto e gli ultimi dieci minuti iniziano sul 53-57. Sorpasso Viola al 34’ con canestro e tiro libero supplementare di Barrile, ma Annese ed una tripla di Torresi riportano Monopoli a +4. A meno di tre minuti dal termine Ragusa firma il +6. Partita finita? Macchè… Fall la riapre con canestro e tiro libero supplementare (Ragusa esce per cinque falli), la Lapietra non la chiude e Klacar, da posizione impossibile dall’angolo, realizza la tripla del pareggio. Carolillo chiama timeout. Monopoli può chiudere palla in mano ma Duranti non concede nulla a Vanni Laquintana. Il pallone arriva a Balic, il montenegrino scaglia il tiro della disperazione da centrocampo ed il testo lo abbiamo già raccontato. Finisce 70-67. Il campionato riprenderà il 9 gennaio, quando alla Tensostruttura di via Amleto Pesce sarà ospite Ruvo.

Il tabellino

Pall. Viola Reggio Calabria – Lapietra Monopoli 70-67 (26-15, 7-22, 20-20, 17-10)

Pall. Viola Reggio Calabria: Amar Klacar 20 (5/6, 3/4), Yande Fall 14 (6/9, 0/0), Federico Ingrosso 12 (3/7, 2/5), Amar Balic 11 (1/4, 3/7), Bruno giuseppe Duranti 8 (3/8, 0/6), Fortunato Barrile 3 (1/1, 0/0), Franco Gaetano 2 (1/1, 0/0), Samuele andrea Valente 0 (0/0, 0/0), Fabio lorenzo Freno 0 (0/0, 0/0), Alberto Besozzi 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 6 / 13 – Rimbalzi: 36 9 + 27 (Yande Fall 17) – Assist: 10 (Fortunato Barrile 4)

Lapietra Monopoli: Giovanni Laquintana 16 (6/14, 1/2), Nunzio Sabbatino 14 (4/8, 2/3), Andrea Lombardo 10 (4/6, 0/3), Andrea Albertini 10 (1/3, 2/5), Jacopo Ragusa 8 (4/6, 0/0), Matteo Annese 5 (1/1, 1/1), Mauro Torresi lelli 3 (0/0, 1/2), Vittorio Visentin 1 (0/5, 0/0), Dario Notarangelo 0 (0/0, 0/0), Gaetano Muolo 0 (0/0, 0/0), Ivan Bellantuono 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 6 / 8 – Rimbalzi: 29 6 + 23 (Andrea Albertini 10) – Assist: 8 (Giovanni Laquintana, Nunzio Sabbatino 3)