La Lapietra batte anche Cassino e vola a quota 8

Seconda vittoria casalinga consecutiva dopo quella con Molfetta. Domenica si chiude l’anno a Reggio Calabria.

Seconda vittoria consecutiva casalinga per la Lapietra Action Now Monopoli. Una settimana dopo il successo contro Molfetta, e quattro giorni dopo la sconfitta nel turno infrasettimanale di Bisceglie, gli uomini di Carolillo vincono 70-61 contro Cassino e agganciano proprio i laziali e Reggio Calabria a quota 8. Sotto lo sguardo del tecnico del Monopoli Alberto Colombo e del sindaco Annese, la Lapietra ottiene il successo grazie ad una grande uscita dai blocchi dopo l’intervallo lungo. Si è rivisto in campo dopo oltre un mese Vanni Laquintana: ottimo rientro per il numero 8, autore di 19 punti e di almeno due assist “no look” che hanno indirizzato la partita dalla parte monopolitana. Dopo un buon inizio targato Visentin (suoi i primi tre canestri del match), Cassino entra in partita e si porta sul +7. Seppur piuttosto equilibrato, il match prosegue con Cassino in vantaggio sino alla fine del secondo quarto. Si va all’intervallo lungo sul 33-38. Dopo i 15 minuti di intervallo, Monopoli parte forte e piazza un parziale di 10-0 firmato Vanni Laquintana, Sabbatino, Visentin e Lombardo. Cassino si rifà sotto, ma Lestini, 38 anni, comincia a giocare praticamente da solo, tirando praticamente da tutte le posizioni. Ma se qualche volta gli va bene, altre sono forzature. Monopoli aumenta ancora l’intensità difensiva, ma al 28′ è ancora Lestini a firmare il pareggio con una tripla. Qui Monopoli piazza un altro parziale di 11-0 e la partita sembra in ghiaccio. In realtà nel finale ai monopolitani viene un po’ il braccino, Cassino si riporta a – 4 con palla in mano, ma stavolta la partita non sfugge. Finisce 70-61. Domenica ultimo impegno del 2021 a Reggio Calabria, a pari punti con Monopoli e Cassino a quota 8.

Il tabellino

Lapietra Monopoli – BPC Virtus Cassino 70-61 (17-21, 16-17, 22-11, 15-12)

Lapietra Monopoli: Giovanni Laquintana 19 (7/12, 0/5), Nunzio Sabbatino 12 (3/8, 1/4), Vittorio Visentin 12 (6/10, 0/0), Matteo Annese 7 (2/4, 0/2), Mauro Torresi lelli 5 (1/3, 0/0), Andrea Lombardo 5 (1/3, 1/3), Andrea Albertini 5 (2/3, 0/4), Jacopo Ragusa 5 (2/5, 0/0), Michelangelo Laquintana 0 (0/1, 0/2), Dario Notarangelo 0 (0/0, 0/0), Gaetano Muolo 0 (0/0, 0/0), Ivan Bellantuono 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 16 / 22 – Rimbalzi: 35 11 + 24 (Andrea Albertini 7) – Assist: 8 (Giovanni Laquintana, Andrea Lombardo, Andrea Albertini 2)

BPC Virtus Cassino: Federico Lestini 16 (2/5, 4/13), Uchenna Ani 14 (2/4, 2/4), Simone Bagnoli 10 (3/5, 0/0), Keller cedric Ly-lee 7 (2/4, 1/2), Vincenzo Provenzani 6 (2/4, 0/2), Michael Teghini 5 (1/7, 1/3), Niccolò Moffa 3 (1/1, 0/4), Gioele Curcio pittiglio 0 (0/0, 0/0), Marco Gambelli 0 (0/0, 0/0), Karim abdoul Idrissou 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 11 / 16 – Rimbalzi: 37 7 + 30 (Simone Bagnoli 9) – Assist: 15 (Michael Teghini 10)

 

Le dichiarazioni di Sergio Carolillo

Partita vinta dopo l’intervallo e giunta dopo aver aumentato la pressione difensiva. Abbiamo subìto appena 23 punti negli ultimi due quarti, sintomo del buon lavoro fatto in difesa. È chiaro che non siamo ancora in perfette condizioni (Albertini sta recuperando la migliore condizione, Vanni è rientrato dopo un mese e ha svolto praticamente soltanto un paio di allenamenti con la squadra ). Ma, da ora, speriamo di avere tutti a disposizione e di poterci allenare e giocare con maggiore intensità. Percentuali così basse da tre? Il tiro dalla distanza non deve diventare la nostra arma principale. Abbiamo tante possibilità di variare il gioco offensivo, giocando più di squadra. È anche vero che molti tiri li abbiamo presi piedi per terra, circa il 70-75%, ma oggi è andata così e sono convinto che in futuro miglioreremo anche sotto questo punto di vista. Il buon rientro di Vanni? Lui è parte integrante di questo gruppo e il suo valore non devo certamente scoprirlo io. Stasera mi è piaciuto anche perché si è messo a disposizione della squadra, oltre a mettere in mostra il suo talento. Quando si è sentito stanco, è stato lui a chiedere il cambio e per me è stata una nota positiva perché vuol dire che si sente integrato nel gruppo. Ora deve solo ritrovare la forma. Domenica? Andiamo a Reggio Calabria per vincere e trovare continuità in un campionato, sinora, altalenante a causa soprattutto degli infortuni “.